Peste suina cinghiali, ordinanza Regione Lazio Zona rossa Roma Nord Ovest

0

Peste suina. Pubblicata dalla Regione Lazio l’ordinanza n.17483 del 6 maggio 2021 che in seguito al caso di Peste suina africana (PSA) rinvenuto su un cinghiale a Roma Nord Ovest, ha istituito nel territorio citato una zona rossa di prevenzione.

La Regione chiarendo che la PSA non può essere trasmessa dagli animali agli esseri umani ha delimitato una zona rossa e una contigua zona di attenzione.

La zona rossa è nel GRA e ha i seguenti limiti:

  • “Nord – Nord Ovest: A90 Grande Raccordo Anulare;
  • Est – Sud Est: Fiume Tevere;
  • Sud: Circonvallazione Clodia, via Cipro, via di San Tommaso D’Acquino, via Arturo Labriola, via Simone
  • Simoni, via Pietro De Cristofaro, via Baldo Degli Ubaldi;
  • Sud – Ovest: via di Boccea.
  • Riguarda anche porzioni del Parco dell’Insugherata, del Parco di Veio, del Parco del Pineto e della Riserva di Monte Mario”.

Prevede sorveglianza sanitaria, campionamento carcasse da parte dell’autorità sanitaria, recinzione cassonetti, verifica suini non tenuti per scopi commerciali, controllo virologico suini morti, divieto di avvicinare cinghiali, divieto di organizzare eventi e pic nic, raccomandazione per la disinfezione delle scarpe una volta usciti dalle aree protette. 

La zona di attenzione riguarda l’intero territorio di competenza della ASL Roma 1a ovest del Tevere. Dove viene previsto tra le altre misure il censimento delle aziende che detengono suini.

Il testo completo dell’ordinanza Zona rossa PSA.

la tua pubblicità qui
Condividi.

Sull'Autore

Comments are closed.