Iss, a Roma “Health and Climate Change” per la Carta internazionale

0

“Health and Climate Change”. Si sta tenendo da Roma dal 3 al 5 dicembre nella sede dell’Istituto superiore di sanità, il simposio internazionale sui cambiamenti climatici che riunisce esperti e ricercatori provenienti da 22 Paesi.

Tre giorni di dibattito scientifico, 22 sessioni, 500 ricercatori al termine dei quali verrà redatta la Carta Internazionale di Roma su salute e cambiamenti climatici. Documento che dovrà indirizzare le azioni future per contrastare le mutazioni in atto.

Walter Ricciardi, presidente Iss: “Questa è una giornata molto importante perché per la prima volta la comunità scientifica, che ormai da tempo concorda nel ritenere tra i problemi sanitari più rilevanti gli effetti del clima sulla salute, si riunisce per indicare le azioni prioritarie che devono essere messe in atto sulla base delle evidenze scientifiche. L’OMS oggi ci dice che circa 250mila morti l’anno nei prossimi vent’anni saranno attribuibili, direttamente o indirettamente al cambiamento climatico. Come scienziati abbiamo il dovere di richiamare l’attenzione su questo problema, farlo diventare una priorità e indicare strategie per invertire questa drammatica tendenza prima che sia troppo tardi”.

Tra i temi che verranno discussi nel corso del simposio mondiale: ecosistemi, malattie trasmissibili e non, zoonosi, salute mentale, salute dei bambini. Qualità della vita e sostenibilità.

Nel giardino dell’Iss verrà realizzato il progetto Casa della sostenibilità, esempio di costruzione sostenibile e luogo di formazione e laboratorio.

Info: Iss, la prima Carta internazionale su clima e salute

la tua pubblicità qui
Condividi.

Sull'Autore

Lascia un Commento