Potrei perderti, campagna Ministero Salute possesso animali d’affezione

0

ROMA – Potrei perderti. Il Ministero della Salute ha avviato lo scorso dicembre una campagna di sensibilizzazione sul possesso responsabile degli animali d’affezione. Sulla registrazione all’anagrafe, il microchip, impegno verso gli animali e lotta al randagismo.

La campagna è partita con delle affissioni dinamiche sugli autobus urbani di Roma, Napoli, Bologna, Torino, Cagliari, Firenze e Milano e prossimamente verrà sostenuta da uno spot audio video che verrà trasmesso fino all’estate 2018. Informazioni, prassi, obblighi, sono invece raccolti in una brochure, un flyer e un opuscolo.

Ti ho messo la pulce nell’orecchio? Tu mettimi il microchip. Così ovunque sarai, mi ritroverai. Un cane, un gatto, significano responsabilità, impegno, affetto e costanza. Gli animali domestici sono un dono e al momento della loro adozione ne diventiamo responsabili. L’abbandono è punito dall’art 727 del codice penale (L. 189/04).

flyer-ministero-salute-potrei-perderti

Brochure e opuscolo

La brochure raccoglie i passaggi dell’adozione: dall’arrivo in casa di un animale domestico attraverso una scelta ponderata, la visita al veterinario, documenti, adempimenti e buon pratiche per essere responsabili, nella quotidianità e in viaggio. Con i punti chiave delle prime visite veterinarie:

  • “Valutazione dello stato generale di salute.
  • Obbligo per i cani di identificazione con MICROCHIP e di iscrizione nell’Anagrafe degli animali d’affezione.
  • Rilascio del certificato di iscrizione quale suo documento d’identità.
  • Identificazione volontaria per i gatti”.

L’opuscolo contemporaneamente riassume le leggi e le ordinanze nazionali sulla tutela degli animali d’affezione e sulla lotta al randagismo. Elencando quindi le competenze del Ministero della Salute, di Regioni e Province Autonome, Comuni, Asl, veterinari, il detentore.

Segnalata in coda l’Unità Operativa per la tutela degli animali del Ministero della Salute. “L’Unità raccoglie le segnalazioni dalle Associazioni di settore e dai cittadini, valuta ed approfondisce ogni singolo caso in collaborazione con gli organi sanitari competenti sul territorio, le Regioni e le AA.SS.LL., o le Associazioni stesse. Ove necessario opera in stretta sinergia con i Carabinieri del NAS. Per contatti: numero di telefono 06 5994 4035, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30. e-mail: tutela.animale@sanita.it.

Info: Ministero della Salute, campagna Potrei perderti

la tua pubblicità qui
Condividi.

Sull'Autore

Comments are closed.