Salute, abitudini, disuguaglianze sociali, dati sorveglianza Passi – Iss

0

3 italiani su 10 non pensano di essere in salute, il 43% delle persone nella fascia di popolazione in difficoltà economica, il 23% della fascia più abbiente. Il 6% ha sintomi depressivi (14% persone in difficoltà economica, 4% no). Sono alcuni dei dati pubblicati dall’Istituto superiore di sanità e dalla sorveglianza Passi (Progressi per le aziende sanitarie per la salute in Italia) in una serie di schede che raccolgono rilevazioni nel quadriennio 2015-2018 su salute percepita, prevenzione, stili di vita.

Le differenze tra le due fasce di popolazione si riscontrano anche nelle abitudini, con percentuali maggiori tra persone meno abbienti riguardanti il fumo, la sedentarietà, l’uso regolare di frutta e verdura e quindi in casi maggiori di diagnosi di ipertensione, 25% contro 18%, diabete 8% contro 3%. Percentuali e differenze analoghe anche tra istruzione elevata o bassa.

Fra i comportamenti non salutari, unica eccezione è quella del consumo alcolico a rischio per la salute, per quantità e modalità di assunzione, che resta prerogativa delle classi sociali più abbienti, senza difficoltà economiche e alto livello di istruzione, residenti nel Nord e in particolare nel Nord-Est del Paese”.

Rispetto al 74% delle donne 50-69 anni che nel 2015-2018 ha sostenuto una mammografia preventiva le divergenze sono 81% e 60% per condizioni economiche, 81% e 64% istruzione, 75% donne con cittadinanza straniera e 80% donne italiane. Controlli tumore intestino 49% più abbienti e 26% meno abbienti, 41% e 33% livello di istruzione. Gli screening mostrano ulteriori differenze al livello geografico, Nord Centro Italia maggiori del Sud.

Tra le schede Passi presenta anche dati riferiti alla prevenzione degli incidenti stradali. Uso del casco 96% totale degli intervistati, differenze: 93% persone con difficoltà economiche e 89% bassa istruzione. 85% abitudine totale alle cinture, 76% fascia meno abbiente e 78% bassa istruzione.

Info:
Iss, dati Passi salute e disuguaglianze sociali
Epicentro Iss dati Passi salute adulti in Italia

la tua pubblicità qui
Condividi.

Sull'Autore

Lascia un Commento