Pisa, trapiantato fegato da DCD e dopo perfusione normotermica

0

PISA – È stato effettuato a Pisa presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana un trapianto di fegato da cuore non battente con sistema di perfusione normotermica. Primo intervento su scala internazionale di questo tipo.

Si è trattato del primo caso mondiale nel quale vengono combinati nello stesso intervento trapianto di fegato a cuore non battente e perfusione normotermica dell’organo. Attualmente vengono eseguiti sia in Italia che all’estero trapianti di fegato a cuore non battente, ovvero DCD-donazione dopo la morte cardiocircolatoria, ma nessuno di questi era stato finora abbinato alla perfusione normotermica.

Si tratta della tecnica che permette di perfondere un organo di sangue e nutrienti prima che venga trapiantato, e ha l’obiettivo di migliorare le condizioni dell’organo stesso e valutarne la qualità. La scelta di effettuare il recente intervento è stata compiuta dopo quattordici precedenti procedure.

A beneficiare del trapianto è stato un uomo toscano in lista d’attesa da due mesi. L’organo si è reso disponibile il 3 febbraio all’Aou di Careggi e dopo essere stato prelevato è stato portato a Pisa e sottoposto a una perfusione normotermica di tre ore.

Info: Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana 

la tua pubblicità qui
Condividi.

Sull'Autore

Comments are closed.